Creme solari bio estate 2020. Le migliori da provare per una abbronzatura al top.

Creme solari bio estate 2020. Le migliori da provare per una abbronzatura al top.

Abbronzarsi sì, ma in modo consapevole.
Ci siamo! Dopo questo lungo periodo di quarantena finalmente è giunto il momento di pensare alla tintarella. Sì, perché con l'arrivo della bella stagione e in attesa delle vacanze vere e proprie, occorre preparare la nostra pelle all’abbronzatura senza correre il rischio di scottature o eritemi solari.
Ma, c'è un ma! Ogni anno arriva il fatidico momento in cui dobbiamo scegliere le protezioni solari più adatte alla nostra pelle: sapevate infatti che le creme solari vanno scelte anche in base al proprio fototipo? E tu di che fototipo sei?

 

Eccovi allora le 5 caratteristiche che una buona crema solare deve avere:

 

1) AD OGNI FOTOTIPO IL GIUSTO FATTORE SOLARE: TU CHE FOTOTIPO SEI?

Per scegliere correttamente la crema solare ideale per il proprio tipo di pelle bisogna innanzitutto conoscere il proprio fototipo, e ad ognuno corrisponde il corretto fattore solare indicato sul prodotto solare. Vengono normalmente identificati sei fototipi:

 

1: capelli biondi o rossi con pelle chiarissima

2: capelli biondi o castani con pelle chiara
3: capelli biondo scuro o persone con pelle sensibile

4: capelli castani con pelle moderatamente sensibile

5: capelli neri / costano scuro e carnagione olivastra

6: capelli scurissimi / neri e pelle non sensibili


Per i fototipi 1 e 2 l’ideale è sempre un SPF 50, così come per i foto tipi 2 e 3 che rischiano sì meno scottature ed eritemi rispetto ai soggetti con fototipo 1, ma sono più soggetti a macchie e lentiggini.
Per una carnagione “media” è preferibile usare inizialmente un fattore di protezione molto alta (SPF 50) per poi passare gradualmente ad un fattore di protezione medio (SPF 30).

Infine per coloro che hanno carnagioni scure, essendo meno soggetti a scottature ed eritemi, è indicato un fattore di protezione

medio (SPF 25-30) UVB, ma sempre ad alta protezione contro i raggi UVA, così da prevenire la comparsa delle antiestetiche macchie scure della pelle.


2) PROTEZIONE CONTRO RAGGI UVA/UVB/IR

Un buon prodotto solare deve garantire la giusta protezione contro i raggi UVA: questi penetrano in profondità nella pelle stimolando la produzione di melanina ma rappresentano una sottile minaccia per la nostra pelle perché provocano nel derma l’invecchiamento precoce e danni a lungo termine come macchie solari, secchezza e perdita di elasticità.

Deve proteggere dai raggi UVB, potenzialmente più dannosi e cancerogeni degli UVA, che stimolano l’abbronzatura più immediata favorendo la sintesi della vitamina D, ma possono causare eritemi e scottature.

Infine, i raggi INFRAROSSI diminuiscono la capacità antiossidante della pelle favorendo la vasodilatazione.


3) SPF - FATTORI DI PROTEZIONE.

La sigla SPF, indica il fattore di protezione solare. Spesso si teme che indici SPF elevati rallentino l’abbronzatura: niente di più falso! In realtà con fattori di protezione alti l’abbronzatura compare più gradualmente e in maniera più uniforme, eliminando il rischio di scottature ed antiestetici arrossamenti, oltre a prevenire i danni da fotoinvecchiamento.

Esistono fitoprotettori naturali derivati delle piante come il Plancton o l’Olio di Semi di Lampone Rosso e l’emulsionante “Hydresia O”, ricavato dall’Olio di Cartamo i quali raggiungono gli stessi valori di SPF dei prodotti chimici ma diminuendo i rischi d'irritazione cutanea.


4)QUALITÀ DEGLI INGREDIENTI

Prodotti di qualità significa ingredienti di origine naturale, di produzione eticamente corretta e biologica.

Melanina vegetale per un’abbronzatura dorata e latte vegetale idratante e nutriente aiutano a proteggere la pelle dall’esposizione solare e dal rischio di arrossamenti.

Burro di cocco ed estratti antiossidanti nutrono il derma e ne rallentano l’invecchiamento.


5) DURATA

É importantissimo che venga evidenziata la resistenza in acqua e la durata del prodotto nel tempo. L’errore più comune è infatti quello di applicare la crema solo prima di esporsi al sole: sapevate che per un buon risultato va applicata più volte nell’arco della giornata?